Articles

Caso di studi sugli organismi geneticamente modificati (Ogm): Potenziali scenari di rischio e di salute associati indicatori

all’Interno di una cornice, finanziato dall’UE, MARLON progetto, dati in background sono stati rivisti per esplorare la possibilità di misurare indicatori di salute durante la post-monitoraggio del mercato per i potenziali effetti di feed, in particolare, geneticamente modificati (GM), alimenta, allevamento di animali per la salute, se applicabile. Sono stati elaborati quattro studi di casi (CSs) di potenziali effetti sulla salute del bestiame e sono state riesaminate le attuali conoscenze di un possibile effetto dei mangimi geneticamente modificati. Per quanto riguarda l’allergenicità (CS-1), non ci sono casi di reazioni allergiche o effetti immunotossici derivanti dal consumo di mangimi geneticamente modificati rispetto ai mangimi non geneticamente modificati. La probabilità di trasferimento genico orizzontale (HGT; CS-2) del DNA correlato agli OGM a specie diverse non è diversa da quella per altri DNA ed è improbabile che sollevi problemi di salute. Per quanto riguarda le micotossine (CS-3), il mais GM resistente agli insetti può ridurre la contaminazione da fumonisine come beneficio per la salute, ma altre tossine Fusarium e aflatossine mostrano risultati inconcludenti. Per le colture nutrizionalmente alterate (CS-4), le modificazioni genetiche applicate portano a cambiamenti compositivi che richiedono particolari considerazioni sul loro impatto nutrizionale.

Non sono stati quindi identificati indicatori di salute, ad eccezione dei possibili effetti benefici delle micotossine ridotte e del miglioramento nutrizionale. Più in generale, i dati sanitari veterinari dovrebbero idealmente essere collegati con le informazioni sull’esposizione degli animali in modo da poter stabilire relazioni causa-effetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.