Articles

Come i serpenti respirano (quando mangiano, sottoterra o sott’acqua)

Potrebbe essere difficile immaginare dove un serpente lungo e snello possa avere polmoni con cui respirare. Inoltre, i serpenti spesso si mettono in situazioni che sembrano claustrofobiche o altrimenti difficili da respirare, come le immersioni nelle profondità del mare o il letargo in una tana sotterranea.

La maggior parte dei serpenti ha un polmone che si estende attraverso il suo corpo. Possono usare la bocca o le narici per respirare. Un’apertura nella bocca del serpente, chiamata glottide, può essere spostata mentre il serpente mangia in modo che possa continuare a respirare intorno alla sua preda. I serpenti sono anche bravi a trattenere il respiro, e alcune specie di serpenti d’acqua possono eseguire una sorta di respirazione attraverso la loro pelle chiamata respirazione cutanea.

Qui esploriamo il sistema respiratorio del serpente, dando un’occhiata agli organi e ai muscoli da cui un serpente dipende per respirare. Poi guardiamo le circostanze più insolite in cui un serpente ha bisogno di respirare, e come la biologia del serpente lo aiuta ad affrontare questi ostacoli.

Come i serpenti respirano

Come altri vertebrati, i serpenti hanno un sistema respiratorio. Questo sistema include alcuni organi diversi che aiutano un serpente a respirare.

Diamo un’occhiata a come funzionano questi organi e come il serpente li mette da usare in situazioni difficili – mentre si mangia, si nuota e si scava sottoterra.

I serpenti hannolunghi?

Serpentiavere polmoni. A volte hanno due polmoni: uno a destra e uno a sinistra. Tuttavia, molte specie di serpenti hanno un solo polmone. Tutti i serpenti hanno il polmone destro. Questo polmone destro è grande e si estende attraverso il corpo del serpente,spesso oltre la metà del suo busto. La lunghezza di questo polmone destro variatra specie di serpente.

Il polmone destro ha piccole tasche all’interno delle quali si riempiono d’aria come i serpenti. L’ossigeno dall’aria passa quindi nel flusso sanguigno del serpente. Sostanze chimiche come l’anidride carbonica vengono espulse dal sistema respiratorio del serpente mentre espira.

Quando i serpenti hanno anche un polmone sinistro, di solito è molto più piccolo del polmone destro. I serpenti con un polmone sinistro piccolo o assente hanno un’altra struttura interna che li aiuta a respirare, nella loro trachea.

Quale organo usano i serpenti per respirare?

La trachea è comunemente conosciuta come ” trachea.”Sembra un po’ una lunga cannuccia, sostenuta all’interno del serpente da semicerchi cartilaginei. Questa struttura tracheale unica per i serpenti è talvolta chiamata “polmone tracheale” e funziona in modo simile ai polmoni dei serpenti.

La trachea termina davanti al cuore del serpente, dividendosi in un paio di bronchi. I bronchi sono le vie aeree che dirigono l’aria che il serpente respira nei suoi polmoni.

Come si SnakesInhale ed espirare?

Serpentinon hanno un diaframma, un muscolo appositamente progettato per aiutare l’aria movethrough suo corpo. Invece, il serpente muove l’aria dentro e fuori dai suoi polmoni espandendosi e contraendo la sua gabbia toracica. I muscoli intorno alle sue costole sono ilmuscoli usati per respirare.

I serpenti possono inspirare ed espirare attraverso le narici o la bocca. Se un serpente respira solo attraverso la bocca, potrebbe essere un segno che il serpente ha un’infezione respiratoria. Di solito, un serpente usa sia le narici che le bocche per ottenere un sorso d’aria.

Quanto spesso fanno SnakesBreathe?

Alcuni serpenti modificheranno la frequenza dei loro respiri in base a fattori ambientali. Ad esempio, secondo il Journal of Applied Physiology, i serpenti giarrettiera cambieranno la frequenza con cui respirano in base alla quantità di anidride carbonica presente nell’aria che li circonda.

Ifthese serpenti stanno prendendo in più anidride carbonica di ossigeno, essi takebreats più spesso e più rapidamente nel tentativo di ottenere i gas vitali theyneed.

Se noti che un serpente sembra ansimare o ansimare per respirare, o prendere respiri più superficiali e ovvi del normale, questo potrebbe essere un segno di un’infezione respiratoria. Purtroppo, i serpenti sono vulnerabili a queste malattie.

I serpenti possono trattenere il loro respiro?

I serpenti sono maestri nella pausa respiratoria, nota anche come apnea. Questa pausa avviene in quasi tutti gli animali tra respiri. Espiriamo, costringendo l’aria fuori dai nostri polmoni. Quindi inspiriamo, richiamando l’aria. Poi, ci fermiamo, ma di solito non per molto.

Un serpente, d’altra parte, può rimanere in questa pausa respiratoria da qualche secondo a diversi minuti. Se il serpente sta riposando e rilassato, può fermarsi trattenendo un respiro per un lungo periodo. Questo è particolarmente importante per i serpenti che nuotano.

Come fanno i serpentirespirare mentre si mangia?

Mentre i serpenti possono respirare attraverso le narici, non è sufficiente per loro ottenere l’aria di cui hanno bisogno mentre hanno una bocca piena di cibo. Quindi, come fa un serpente a respirare mentre mangia?

Quando un serpente mette la mascella flessibile attorno a un grande animale preda, il risultato può essere vicino al blocco completo della via aerea. Dopo tutto, molte specie di serpenti inghiottono prede più grandi del loro stesso corpo e non masticano.

Quando un serpente si riempie la bocca di cibo, il polmone tracheale lo aiuta a respirare. L’apertura al polmone tracheale, nota anche come glottide, si estende verso l’esterno e si sposta sul lato della bocca.

Questo estende efficacemente il percorso che porta ai polmoni del serpente. Se guardi nella bocca di un serpente mentre sta mangiando, vedrai una sorta di buco o tubo nel lato della bocca. Quella è la glottide.

Il serpente respira attraverso questo percorso allungato fino a quando la sua bocca non è di nuovo libera dal cibo. In parole povere, un serpente è in grado di spostarsi e riorganizzare gli organi all’interno del suo sistema respiratorio per assicurarsi che rimanga in grado di respirare, indipendentemente da ciò che è nel modo.

Non solo la glottide consente ai serpenti di respirare mentre mangiano, ma aiuta anche a creare la vocalizzazione più iconica di un serpente. Quando un serpente espelle l’aria dai suoi polmoni con una certa quantità di forza, un piccolo pezzo di cartilagine appena dentro la glottide vibra. Questa vibrazione crea il suono sibilante che si sente da un serpente.

I serpenti possono respirare?

I serpenti che vivono e cacciano nell’acqua non hanno branchie. Non possono solo ricavare ossigeno dall’acqua che li circonda come fa un pesce. Hanno ancora bisogno di ossigeno dall’aria per respirare. Questi serpenti subacquei sono veri prodigi della pausa respiratoria, in grado di trattenere il respiro per un tempo molto lungo.

Secondo la biologia marina, mentre un serpente di mare caccia, di solito trascorrerà 5-30 minuti sott’acqua. Alcuni serpenti marini sono stati cronometrati a mantenersi volontariamente immersi per un’ora e mezza o anche due ore.

Questo non inizia nemmeno a coprire il tempo in cui alcuni serpenti d’acqua rimangono sotto la superficie durante il sonno o il letargo. Le durate esatte del tempo di immersione differiscono tra le specie e possono anche variare in base alla temperatura, alla profondità e alla turbolenza dell’acqua.

Quandoun serpente marino arriva in superficie durante il giorno, ci vogliono diversi respiri inun breve momento. Questi respiri sono noti come cicli di ventilazione. Il serpente otterrà l’ossigeno di cui ha bisogno molto rapidamente prima di tornare di nuovo sotto. Il più profondo il serpente si tuffa, più di questi respiri veloci avrà bisogno di prendere prima itdescends ancora una volta.

I serpenti che cacciano più vicino alla superficie verranno a respirare molto più frequentemente dei serpenti che cacciano in acque più profonde. Altri fattori per quanto tempo un serpente rimarrà sott’acqua includono quanto è attivo il serpente e quanto è calda l’acqua.

Un serpente marino che sta cacciando più attivamente sta spendendo più energia, e quindi avrà bisogno di ricostituire il suo ossigeno prima. Inoltre, i serpenti d’acqua sono osservati affiorare per l’aria più frequentemente nelle acque più calde.

Un’altra cosa che aiuta un serpente marino a rimanere sott’acqua per così tanto tempo senza ottenere un sorso d’aria fresca è una piccola sacca d’aria nella parte inferiore del polmone destro. Nei serpenti d’acqua, questo polmone si estende lungo il corpo di un serpente e nella sua coda.

All’estremità del polmone, una piccola sacca d’aria manterrà un sorso d’aria extra anche quando il serpente espira. I serpenti che si immergono più in profondità di altre specie hanno un rivestimento più denso a questa parte del polmone, aiutandolo a immagazzinare più facilmente quell’aria per le emergenze.

CutaneousRespiration

Durante il sonno o brumation, serpenti d’acqua non affiorano quasi come spesso. Questi serpenti usano un metodo diverso per la respirazione, noto come respirazione cutanea. Questo è un processo in cui i gas vengono scambiati attraverso la pelle del serpente, assorbendo ossigeno dall’acqua e rilasciando anidride carbonica nell’acqua.

Cutaneousrespiration consente ad alcune specie di serpenti marini di sopravvivere senza utilizzare theirlungs per ore, giorni o addirittura mesi. Tuttavia, non supporta il comportamento più attivo di un serpente sveglio e da caccia. Inoltre, non tutti i serpenti marini hanno la capacità di eseguire la respirazione cutanea.

Come si fa a respirare i serpenti nel sottosuolo?

Molti serpenti vivono in tane sotterranee. Se hai un serpente scavatore, come un serpente giarrettiera, potresti averlo visto seppellirsi sotto il substrato nel suo serbatoio. Come fanno questi serpenti a respirare quando sono sepolti sottoterra? Questi serpenti non sono preoccupati per le caverne?

Molti serpenti che vivono nelle tane non scavano queste tane da soli. Questo include serpenti a sonagli, che cercano crepe e caverne in superfici stabili, come la roccia del deserto. Questi serpenti scelgono una casa con spazio per respirare, e non hanno bisogno di temere una grotta nelle loro case robuste.

Quando un serpente si seppellisce nel substrato, non si sta completamente racchiudendo o imprigionando nella terra. Serpenti lasciano abbastanza spazio mentre scavano intorno per loro di muoversi come hanno bisogno di.

Non vanno troppo in profondità sotto la superficie, invece si nascondono sotto arbusti, ceppi di alberi in decomposizione o mucchi di foglie ed erbe. Anche i serpenti che brumano nelle tane sotterranee raramente vanno più in profondità di un piede sotto la superficie.

Inoltre, c’è molto più spazio tra particelle di sporco, sabbia o trucioli di legno di quanto si possa notare guardandolo. I serpenti possono ricostituire la loro scorta di ossigeno dall’aria che scende attraverso le fessure.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.