Articles

Come meditare correttamente

La meditazione potrebbe essere la pratica di focalizzare la tua attenzione su una componente specifica della vita, ma come puoi farlo correttamente? C’è un modo “perfetto” per meditare che aiuterà a sbloccare i misteri dell’universo?

Se non sai come meditare correttamente, è ancora possibile ridurre lo stress, l’ansia e la preoccupazione?

Ecco il più grande “segreto” della meditazione: non c’è solo un modo per meditare correttamente. C’è solo la tua strada.

Ciò che conta più della tua tecnica è la tua apertura e volontà di trovare il tempo per la meditazione. Anche se puoi risparmiare solo 5 minuti durante una pausa al lavoro o prendere 10 minuti mentre fai la doccia, trovare il tempo per la meditazione è più importante del modo in cui mediti.

Puoi meditare mentre cammini. Puoi meditare ascoltando musica o leggendo un libro. Si potrebbe anche meditare durante la guida, anche se questo non è raccomandato.

Come puoi vedere, saper meditare correttamente non riguarda la tecnica. Si tratta di tempismo.

Se stai già cercando di meditare ogni giorno, allora hai fatto i primi passi verso il miglioramento dei momenti della tua giornata.

Ecco alcuni modi aggiuntivi che puoi continuare a migliorare quegli sforzi per sperimentare ancora di più ciò che la meditazione può fornire.

#1. Rendilo una pratica formale

Se stai cercando di adattare la meditazione in alcune finestre della tua giornata, allora è meglio che non meditare affatto.

Quando prendi l’abitudine di meditare ogni giorno, prova a creare un appuntamento formale per questo che si verifica alla stessa ora ogni giorno.

Se ti adatti al tempo durante la routine mattutina, durante una pausa al lavoro o prima di cucinare la cena dopo il lavoro di notte, ritaglia 15-20 minuti almeno una volta al giorno .

Questo diventa il vostro tempo e la vostra mente e il corpo sarà effettivamente guardare avanti per l’esperienza.

#2. Lavora per calmare il tuo corpo prima di fare qualsiasi altra cosa

Il primo passo che è spesso raccomandato è iniziare a concentrarti sul tuo respiro. Un respiro profondo dentro, poi fuori, e poi ripetere.

Questo perché la respirazione funziona per calmare il corpo, rilassarlo e prepararlo per la sessione di meditazione.

L’unico problema è che non tutti si calmano in questo modo. Se la respirazione funziona per te, allora concentrati su di essa mentre ti stabilisci a meditare. Se non funziona, allora non abbiate paura di provare alcune altre tecniche.

Tutto ciò che può aiutare a concentrarsi può essere un modo per iniziare a meditare. Una canzone preferita, prodotti di trascinamento delle onde cerebrali, o anche il ronzio tranquillo di uno scaldabagno sono stati tutti utilizzati per creare un punto di messa a fuoco.

Finché funziona per te, allora saprai come meditare correttamente. Se qualcosa non funziona, allora non cercare di costringerlo a funzionare.

#3. Allungare prima di meditare

Una delle più grandi distrazioni che si ferma una sessione di meditazione veloce è il disagio.

Se hai intenzione di sederti in una posa tradizionale per 20 minuti o più, il tuo corpo sta effettivamente facendo qualche esercizio.

Allunga i muscoli in modo da essere abbastanza agile fisicamente. In cambio, sarai in grado di rimanere più a tuo agio durante l’intera esperienza.

Sedersi nella posizione tradizionale può essere ciò che viene comunemente insegnato, ma ciò non significa che devi sederti nella posizione da solo se ti mette a disagio.

Limita le distrazioni scegliendo un metodo di immobilità che funzioni per te, anche se in realtà non sei affatto fermo. Sedersi nella vasca da bagno, fare una passeggiata su un tranquillo sentiero naturalistico o anche sedersi in un’auto parcheggiata può aiutare a iniziare una sessione di meditazione.

#4. Permetti alla frustrazione di andare e venire

Arriva un momento durante ogni sessione di meditazione in cui anche persone di grande esperienza inizieranno a dubitare di ciò che stanno facendo.

liste di lavoro potrebbero iniziare a passare attraverso le loro teste o frustrazione potrebbe impostare in. Invece di permettere a te stesso di rimanere arrabbiato, fare una scelta consapevole di lasciare andare le cose.

Non deve essere la frustrazione che ti tiene lontano dal trovare uno stato veramente meditativo. Qualsiasi emozione che distrae può diventare problematica. Questo include gioia e amore.

Queste emozioni positive sono meravigliose, ma se il tuo obiettivo è rimanere su un punto solitario e ti perdi nei ricordi della felicità, allora non stai realmente adempiendo al vero scopo della meditazione.

Scegliere consapevolmente di rilasciare le emozioni per mantenere la vostra attenzione. Puoi sempre esplorare le emozioni positive o risolvere quelle negative in seguito.

#5. Scegli uno scopo attivo per la tua meditazione

Prima di iniziare a meditare, pensa al motivo per cui vuoi meditare in primo luogo.

Stai cercando di ridurre lo stress? Vuoi cercare risposte sull’universo in generale? C’è bisogno di comunicare con il tuo sé subconscio?

Qualunque sia il tuo unico scopo attivo, attenersi ad esso. Usa il tuo tempo a meditare per assicurarti di raggiungere i tuoi obiettivi.

Questo non significa che non puoi assumere più di un compito mentre mediti. È possibile realizzare tutto quanto sopra in una singola sessione di mediazione.

Non ignorare la tua missione principale per meditare. Se vai fuori dalla tua routine e continui a cercare di multitasking i tuoi obiettivi, finirai per realizzare meno che se rimani concentrato su un problema principale.

#6. Fai qualcosa di diverso almeno una volta alla settimana

Avere una routine di meditazione è importante, ma può anche diventare troppo importante. A volte la routine ha la precedenza sull’obiettivo di meditare in primo luogo.

Per impedirti di entrare in un solco, cambia quello che stai facendo almeno una volta alla settimana. Se mediti con gli occhi chiusi, prova a farlo una volta con gli occhi aperti. Invece di sederti, prova a stare in piedi.

C’è una seconda buona ragione per cambiare la routine: potresti trovare qualcosa di meglio di quello che stai già facendo. Passare attraverso vari stili diversi una volta alla settimana e godere della varietà.

#7. Metti l’accento sulla consapevolezza

La tragedia sembra colpire in modo casuale e nessuno merita davvero i risultati. Eppure, anche nella peggiore tragedia, ci sono ancora piccoli momenti di perfezione che possono essere trovati.

In ogni errore c’è la possibilità di imparare. La vita può scaturire di nuovo dalla morte. Con la consapevolezza come punto di enfasi, diventa più facile entrare in contatto con questi momenti perfetti per sperimentarli.

Come può la morte scaturire dalla vita? Gli incidenti accadono ogni giorno. Alcuni di loro rivendicano la vita dei bambini. Chiedere a un genitore di seppellire il proprio figlio è una delle cose peggiori che questo mondo possa offrire.

Eppure molti genitori trovano speranza nella capacità di donare gli organi del loro bambino ad altri bisognosi. La loro tragedia può dare speranza ad altre 8 famiglie. In definitiva la consapevolezza ci aiuta a ricordare che la vita merita di essere celebrata perché può essere così breve.

Puoi concentrarti sulla consapevolezza sperimentando tutto ciò che ti viene incontro. Usa tutti i tuoi sensi per sperimentare ogni momento e lasciare che ogni momento indugi il più a lungo possibile.

#8. Impegnarsi a 3 settimane di meditazione alla volta

Ci vogliono la persona media 14-21 giorni per creare una nuova routine. Invece di impegnarsi in un giorno alla volta o forse una settimana alla volta, andare per le 2-3 settimane.

Questo ti aiuterà a pianificare il corso che navigerai mentre mediti, quindi ci sarà sempre qualcosa su cui ricadere.

Gli ultimi giorni sono sempre i più difficili durante lo stabilimento di routine. È quando la mente e il corpo vogliono ribellarsi di più. Senza un piano, è facile decidere di rinunciare.

#9. Fai la tua ricerca

Leggere articoli come questo sono buoni primi passi verso l’attuazione di un piano per la meditazione. Ci sono anche numerose risorse in stampa e altre forme di media che sono pieni di puntatori preziosi per ottenere la vostra nuova routine iniziato.

Prendere un paio di giorni per andare oltre suggerimenti, suggerimenti e consigli da coloro che sono esperti in meditazione e vedere come è possibile applicare tale esperienza nella propria vita.

La ricerca è importante, ma è anche possibile fare troppe ricerche. Puoi perderti nelle informazioni che vengono presentate e finire senza mai iniziare.

Prendere un paio di articoli che si possono leggere più di un’ora o due e poi scegliere un paio di libri o altre risorse di stampa che sembrano intrigante. Usa queste informazioni per creare le tue routine e metterai il tuo spin sulla meditazione.

#10. Ascolta qualche buon consiglio

La musica può aiutare a creare le basi per la meditazione, ma la meditazione guidata è anche un ottimo modo per imparare a meditare correttamente.

La meditazione guidata può aiutare a risolvere gli errori comuni che le persone fanno mentre provano da soli e può diventare anche un evento sociale.

Per coloro che non amano l’idea di meditare con un gruppo di persone, ci sono MP3 didattici, file audio di affermazione positiva e persino alcuni nastri o CD vecchio stile che possono aiutarti a trovare la zona di cui hai bisogno.

#11. Creare un ambiente tranquillo

Forse l’errore più grande che la persona media fa quando cerca di meditare è che non limitano le distrazioni che sono intorno a loro.

Non importa quanto forte la vostra attenzione tende ad essere, tutto quello che serve è una distrazione per fermare una sessione di meditazione. Un ambiente tranquillo non ha bisogno di essere una stanza tranquilla che è insonorizzata. Deve essere un posto in cui non sarai disturbato frequentemente.

Ho bambini piccoli e non mi lasciano meditare per 20 minuti da solo. Questo è vero. I bambini di età inferiore agli 8 anni hanno difficoltà a essere lasciati soli in questi giorni senza supervisione dei genitori.

Quello che hai è l’occasione perfetta per insegnare ai bambini come meditare con te. Ci vorrà del tempo per ottenere i bambini a stabilirsi e sarà lento andare in un primo momento, ma può ancora essere fatto.

Come faccio a sapere questo? Lascia che ti parli di un mio amico. Ha quattro figli che sono tutti 6 o più giovani. Lavora da casa ogni giorno, pianifica il suo tempo quando i bambini saranno svegli e lavora quando i suoi figli dormono o quando sua moglie è a casa.

Dalle 5 alle 11, ha zero tempo per se stesso a causa del lavoro o della supervisione del bambino.

Con 6 ore di sonno a notte spingendo la busta già, alzarsi alle 4:30 o rimanere fino a 11:30pm non erano davvero opzioni. Deve lavorare.

Come entra nei suoi 30 minuti di meditazione ogni giorno? Portando tutti e 4 i bambini nella stanza con lui dopo pranzo.

Mette su musica calmante – ha trascorso 3 mesi insegnando tecniche di respirazione a tutti i bambini – e ora tutti e 5 meditano insieme ogni giorno. Sua moglie si unisce al gruppo nei fine settimana in modo da meditare come una famiglia.

Può essere fatto. Devi solo impegnarti per farlo.

#12. Riconosci ogni piccolo risultato

Ogni giorno sarà un po ‘ meglio del giorno prima. A volte può essere difficile riconoscerlo perché la natura dell’umanità è concentrarsi sulle cose negative prima e poi sulle cose positive dopo se rimane un po ‘ di tempo.

Puoi fare tutto bene, ma nel momento in cui perdi un momento con il respiro o perdi la concentrazione, è l’errore su cui si concentra invece di tutti i successi.

Dopo ogni sessione di meditazione, prenditi qualche istante per esaminare i pro e i contro di ciò che è appena successo. Se i contro superano i pro, allora avrai una lista di cose su cui lavorare per il giorno successivo.

Se i professionisti stanno andando forte, quindi continuare a spingere quei punti di forza in modo che i positivi continuano ad aumentare. Non abbiate paura di apportare modifiche ogni giorno per mantenere tweaking il sistema in modo che si può continuare a sempre meglio.

#13. Porta la candela

Se stai davvero lottando per rimanere concentrato su un singolo punto con gli occhi chiusi, porta una candela e accendila.

Questo è particolarmente utile per le persone che hanno pensieri da corsa mentre meditano che sono difficili da portare sotto controllo.

Concentrati sulla fiamma e lascia che consumi i tuoi pensieri. Se altri pensieri da corsa ti vengono incontro, visualizza la fiamma che brucia quei pensieri in modo che la purezza del tuo obiettivo singolare sia in grado di trasparire.

#14. Essere consapevoli dello stress

Quando le cose non stanno andando per la tua strada, può diventare molto stressante. Che lo stress può cominciare a sopraffare molto rapidamente. Una volta che ciò accade, i benefici della meditazione possono essere molto difficili da trovare.

Se vuoi sapere come meditare correttamente, sii consapevole dello stress che senti. Impara dal fallimento invece di permettergli di sopraffarti.

Se ti stai stressando sulla tua meditazione, allora è il momento di cambiare il tuo approccio alla meditazione in qualche modo.

Elimina ciò che ti sta stressando e prova un altro modo per meditare. La meditazione amorevole gentilezza, per esempio, ti ha messa a fuoco sull’invio di gioia e serenità a coloro che sono più vicini a voi.

Se ti senti frustrato dai pensieri delle corse, allora abbracciali pensando a quanto ami gli altri.

Man mano che ottieni più controllo, sarai in grado di adattarti ad altri stili di meditazione che potrebbero essere più adatti ai tuoi obiettivi a lungo termine.

#15. Fai del tuo meglio per iniziare la giornata con la meditazione

È abbastanza comune dire a qualcuno che dovrebbero meditare al mattino il prima possibile.

Potrebbe essere fantastico per la persona media, ma per quanto riguarda qualcuno che lavora al terzo turno? La mattina presto è quando stanno pensando di andare a letto. I lavoratori del secondo turno potrebbero non alzarsi fino alle 10 del mattino.

La linea di fondo è questa: se riesci a mettere in tempo all’inizio della tua giornata, allora medita perché la mente è attiva e fresca.

Le richieste della vita potrebbero impedire che ciò accada. Quando la tua routine è come quella del mio amico e iniziare con la meditazione lo renderebbe in ritardo per il lavoro, quindi mettilo a tuo agio.

Se ciò significa che pianifichi il tempo subito dopo pranzo, allora è quello che funziona per te. Se sei più a tuo agio a terminare la giornata con la meditazione, allora fallo in questo modo.

Non esiste una regola perfetta qui. Come con tutto il resto in meditazione, si tratta di ciò che si sta facendo comodo.

Saper meditare correttamente alla fine significa ascoltare i bisogni della tua mente, del tuo corpo e della tua anima.

Presta attenzione a ciò che ti viene detto e segui i desideri del tuo essere interiore ed esteriore. Questo ti fornisce l’attenzione di cui avrai bisogno per continuare a meditare ogni giorno a modo tuo.

Potresti anche essere interessato a:

1. Programma di meditazione profonda

2. Diversi modi per meditare nel tempo libero

3. Quanto tempo si dovrebbe meditare ogni giorno per ottenere i migliori risultati?

4. Momento migliore per meditare

5. Meditazione mattutina guidata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.