Articles

Come prevenire le fioriture algali nel tuo lago

Un’area affamata di ossigeno di quasi 165.000 chilometri quadrati nel Golfo di Oman è ora la più grande “zona morta” marina del mondo.”Incapaci di sostenere la vita, le zone morte possono verificarsi naturalmente in acque profonde, ma stanno diventando più comuni nelle acque costiere a causa delle fioriture algali che consumano l’ossigeno dell’acqua quando muoiono e si decompongono. Le fioriture algali, nel frattempo, stanno aumentando mentre il deflusso agricolo, contenente fertilizzanti chimici come il fosforo, contamina le fonti d’acqua.

Le fioriture algali non sono solo un problema oceanico. A un certo punto nel 1960, Lago Erie è stato pensato per essere morire a causa di ampie fioriture, che ha portato al 1972 di Great Lakes Water Quality Agreement tra gli Stati Uniti e il Canada. E mentre i livelli di fosforo sono diminuiti nel lago Erie e negli altri Grandi Laghi negli 1980, l’aumento delle temperature del lago causato dal cambiamento climatico significa che la crescita delle alghe è ora un problema nei Grandi Laghi ancora una volta.

Le zone morte non sono l’unico problema con le fioriture algali. Alcune specie di alghe sono tossiche per gli animali e per l’uomo, colpendo le popolazioni di pesci e uccelli e rendendo pericoloso il nuoto e la pesca. I cianobatteri, che si chiamano alghe blu-verdi ma sono in realtà un batterio fotosintetizzante, possono contaminare le riserve idriche e causare mal di testa, febbre, nausea, vomito e, in casi gravi, gravi danni al fegato.

Alghe non significa necessariamente scarsa qualità dell’acqua, ma può essere un problema. Quindi qual è la chiave per ridurre le alghe sul tuo lago? La cosa più efficace da fare è ridurre il numero di nutrienti che alimentano le alghe, in particolare il fosforo, che lo fanno entrare nell’acqua. Ecco alcuni consigli per mantenere il vostro lago in perfetta forma.

Fai attenzione con il fertilizzante

Certo, vuoi un bel prato verde e piante sane — ma quel fertilizzante che diffondi nel tuo giardino incoraggia anche le alghe a fiorire. È meglio evitare del tutto il fertilizzante se sei vicino a una fonte d’acqua — pianta invece piante native, che sono ben adattate all’ambiente e non richiedono una manutenzione speciale. Se devi concimare, prova a trovare un prodotto privo di fosforo e riduci il deflusso applicandolo quando non c’è pioggia nelle previsioni.

E non pensare che il fertilizzante naturale come letame o compost sia migliore di una versione chimica, tutto ciò che farà crescere le tue piante da giardino farà crescere le alghe come well.It è meglio evitare i fertilizzanti in generale.

Controlla il tuo sistema settico

Proprio come il letame incoraggia le alghe a crescere, così fa le acque reflue umane. (Più, lordo.) Un sistema settico che perde può facilmente contaminare le fonti d’acqua, quindi assicuratevi di mantenere il vostro serbatoio settico ben mantenuto ed essere alla ricerca di crepe e fessure.

Va anche da sé che non dovresti, ahem, andare al numero 2 da nessuna parte vicino a una fonte d’acqua, e non permettere ai tuoi animali domestici di fare la cacca vicino all’acqua. Anche se non hai corso il rischio di far ammalare le persone, non vuoi dare alle alghe sostanze nutritive extra.

Non usare un garburator

Il compost è ottimo per i giardini, il che significa che è ottimo anche per le alghe. Garburators, o in-sink smaltimento dei rifiuti, deposito di rifiuti alimentari nel sistema idrico, che può portare a “carico di nutrienti” nei laghi attraverso impianti di trattamento delle acque. Il compostaggio del terreno è un’opzione molto migliore per i rifiuti di cucina.

Combattere l’erosione del litorale

Un litorale eroso, che significa poche piante o alberi, significa più deflusso dalla terra nel tuo lago. Assicurati che il tuo litorale sia piantato con specie autoctone per mantenere intatta la sua integrità e scappare dal lago, e non tagliare la vegetazione che è già lì.

Non bagnare vicino a fonti d’acqua

Anche se si utilizza sapone biodegradabile o organico, è meglio tenerlo lontano da fonti d’acqua. Utilizzare un secchio o un altro contenitore per l’acqua di lavaggio, quindi seppellire l’acqua di risciacquo in modo che i batteri nel terreno possano abbattere eventuali contaminanti. Sembra un dolore, ma è meglio che lavarsi in alghe viscide e puzzolenti.

Fai attenzione con i tuoi detergenti

Il Canada ha vietato i fosfati nei prodotti per la pulizia della casa nel 2010, ma se stai usando una vecchia bottiglia di detersivo per piatti, potresti ancora scaricare le sostanze nutritive che alimentano le alghe nel tuo lago. Assicurati di usare detergenti e saponi senza fosfati.

Ridurre al minimo le superfici impermeabili vicino all’acqua dove possibile

L’obiettivo di prevenire il deflusso ricco di nutrienti dal trasformarlo in laghi e altre fonti d’acqua è assicurarsi che sia assorbito dalla terra, che è molto più difficile da fare se hai pavimentato fino al bordo del tuo litorale. Idealmente, avrai un bel litorale naturale, completo di molte piante native, intorno al tuo lago per assicurarti che il deflusso rimanga sulla terra.

Video in primo piano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.