Articles

Cosa dice ‘The Purge’ sull’America?

In un paese dove ” LEGGE E ORDINE!”è enfatizzato più e più volte, in che modo l’Epurazione mostra gli ideali americani?

Uno dei franchise cinematografici di maggior successo è la serie Purge. Creato da James DeMonaco, la presunzione di questo B-movie è che una notte ogni anno, tutti i crimini (incluso l’omicidio) sono legali. Questo gioca in tutte le cose migliori che amiamo di film horror e thriller. C’è un timelock, tensione immediata, e puoi viaggiare in tutti gli Stati Uniti d’America per i successivi sequel.

Ma cosa ha da dire la serie di film sul paese nel suo complesso?

In un recente articolo di opinione per il New York Times, Blair McClendon ha detto del franchise, “Questi film si impegnano a ritrarre la nostra società in un modo che i film di stagione di premi finemente calibrati raramente fanno. Il grande peccato di Oscar bait non è una pretesa artistica; è una mancanza di curiosità. Abbiamo sviluppato una tradizione di qualità per i nostri grandi film ‘messaggio’ – ben girato, ben recitato, ben fatto, redentore, e sdentato. La tariffa migliore è lodata per aver umanizzato i suoi personaggi, come se la consapevolezza che anche la classe operaia si innamora, affronta la delusione e rende significato fosse una sorta di epifania sconvolgente. In questi film, alcuni uomini buoni possono sempre correre più veloce di una storia di violenza. Il realismo regna sulla forma d’arte, eppure continua a tornare alla stessa storia: “Le cose potrebbero essere cattive, ma stanno migliorando tutto il tempo.’Nel mondo reale potreste chiedere:’ Per chi le cose sono migliorate?'”

Devo ammettere, non pensavo che mi sarei svegliato questa mattina e leggere un saggio accademico sui film di Purge. Ma una cosa che so è che i migliori film horror e thriller hanno molto da dire su quando sono fatti e la sociologia del paese in cui si trovano.

Spesso pensiamo ai film paranoia degli anni ‘ 70 come The Parallax View, The Conversation e Klute come a film sull’America, ma penso che Blumhose abbia fatto un lavoro incredibile usando film horror per parlare di questioni importanti.

Arriveremo all’Epurazione in un minuto, ma diamo un’occhiata agli ovvi contendenti.

Get Out è forse il loro titolo più grande e migliore. Sottolinea davvero il divario tra gli americani che proiettano esteriormente che non sono razzisti, ma tengono un’oscurità nel loro cuore.

La caccia è un titolo controverso che guarda fino a che punto un certo gruppo di élite andrà per vendetta.

E anche titoli che non sono apertamente politici, come The Gift, hanno qualcosa da dire sull’umanità e su come ci relazioniamo l’uno con l’altro. E quello che facciamo franca.

Quindi, dove entra in gioco l’Epurazione?

Bene, nel primo film, vediamo una ricca famiglia bianca uccidere una povera persona di colore che non dovrebbe essere nel loro quartiere. E il franchise si è evoluto da lì. Dai saccheggiatori che attaccano un povero proprietario di un negozio, a un film sottotitolato Anno elettorale, che parlava di salvare un candidato che voleva porre fine alla violenza, L’Epurazione costringe costantemente il paese a guardare le sue ferite aperte.

Ed è costantemente il coraggio di essere migliori ascoltando gli emarginati. La soluzione nell’Epurazione non è quella di bloccare le porte e ignorare il problema perché pensi di essere abbastanza ricco o abbastanza bianco da non influenzarti.

È una storia di persone che scelgono di essere sfidati e agiscono di conseguenza. Si tratta di loro che imparano lezioni dure o verità dure. E le persone che non imparano… spesso muoiono.

La cosa bella dell’orrore è che non ha paura di mostrare nulla a testa alta. Non c’è molta sottigliezza in questo franchise, e le storie sono migliori per questo. Ciò non significa che non ci siano sfumature ai problemi che presentano, ma offrono anche una soluzione al problema.

Unità.

Come la colonna continua a dire, “Ogni film alla fine sostiene che l’unica via d’uscita è attraverso l’azione collettiva. Famiglie, quartieri, cellule rivoluzionarie-tutti devono unirsi se si aspettano di fare tanto quanto sopravvivere una notte.”

L’America è un pozzo nero di divisioni e combattimenti. L’unico modo in cui può essere migliore è se ci uniamo e apportiamo le modifiche necessarie per porre fine allo shitshow e lavorare su un futuro più luminoso. Forse abbiamo bisogno di una metaforica “purga” dei nostri.

O forse abbiamo solo bisogno collettivamente di guardare a ciò che sta accadendo e capire come prendere posizione con le persone di cui ci fidiamo… così come le persone che sono state sistematicamente tagliate fuori da ogni conversazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.