Articles

Il valore di salvare il sangue del cordone ombelicale

Esistono due tipi principali di banche del sangue del cordone ombelicale, pubbliche e private.

In generale, le banche pubbliche sono entità senza scopo di lucro supportate da finanziamenti federali o privati. Dopo il consenso della madre, le banche pubbliche raccolgono il sangue cordonale da gravidanze sane a termine senza alcun costo per la famiglia del donatore.

Nel dare il consenso, la madre del bambino riconosce che la donazione è volontaria e rinuncia a tutti i diritti sul sangue cordonale per il bene pubblico. La madre accetta anche di consentire la revisione delle sue cartelle cliniche e delle registrazioni del neonato, fornisce una dettagliata anamnesi familiare e consente di prelevare un campione del proprio sangue per il test delle malattie infettive.

Le unità che superano i test di screening progettati per eliminare i rischi di trasmissione di malattie genetiche o infettive vengono digitate, inserite nel registro di ricerca e sono disponibili per qualsiasi paziente adatto che necessita di trapianto. Le unità che non soddisfano i criteri per il public banking possono essere scartate o utilizzate a fini di ricerca.

Le banche private del sangue cordonale sono generalmente società a scopo di lucro che memorizzano “donazioni dirette” destinate a un uso futuro da parte del bambino o di un membro della famiglia. Utilizzando un kit fornito dalla banca, il sangue del cordone ombelicale viene raccolto dal medico, ostetrica, o infermiere consegna il bambino e rispedito alla struttura bancaria della società. Ai genitori del bambino viene addebitata una tassa iniziale per la raccolta e l’elaborazione del sangue del cordone ombelicale e quindi una tassa annuale per la conservazione.

Vengono eseguiti diversi gradi di test sulle unità e vengono utilizzati standard minimi per determinare se un’unità è idonea per l’elaborazione e il banking. La maggior parte delle collezioni private sono intraprese come un investimento nel potenziale sconosciuto per il sangue cordonale da utilizzare per il trattamento di malattie gravi in futuro.

La maggior parte degli ostetrici e dei pediatri ritiene che la normale conservazione del sangue cordonale nei bambini sani non sia necessaria. A questo proposito, è importante notare che un bambino di sangue del cordone non sarebbe utilizzato per il trapianto di un bambino con la leucemia o altri tumori, in parte a causa della preoccupazione per la contaminazione con cellule cancerose, e non potrebbe essere usato per il trattamento di una condizione genetica, perché il sangue del cordone ombelicale contiene lo stesso problema genetico.

Attualmente, la donazione diretta di sangue del cordone ombelicale per un altro membro della famiglia è raccomandata quando un parente di primo grado ha un cancro pediatrico ad alto rischio che può essere trattato con terapia di trapianto, un’emoglobinopatia o altri disturbi del sangue trasfusionali, una deficienza immunitaria congenita o un errore congenito del metabolismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.