Articles

Immagini del profilo falso

Problema foto profilo falso di Facebook's Fake Profile Photo ProblemImmagini del profilo falso sono comunemente usati per costruire profili falsi. Nel 2012, Facebook aveva circa 83 milioni di account falsi, duplicati o “indesiderabili”. Ciò includeva circa 14 milioni di account che erano stati presumibilmente creati al solo scopo di spamming e attività criminali. Due anni dopo, il gigante dei social media ha riferito che fino al 11,2 per cento dei suoi account erano falsi, la maggior parte dei quali erano duplicati. Il sito continua ad affrontare questo problema crescente anche se rilassa la sua posizione sulla richiesta di nomi reali per le pagine personali.

Facebook non è solo nel trattare con falsi profili. È uno scenario comune per i siti di social networking come Twitter, Instagram, Snapchat e persino LinkedIn. L’anonimato di Internet rende possibile e facile per hacker, spammer e burloni rubare le immagini delle persone e intonacarle su falsi profili. Peggio ancora, la persona la cui immagine viene rubata potrebbe non scoprirlo mai. Milioni di conti impostore utilizzando immagini del profilo falsi esistono nel regno dei social media, e mentre alcuni di questi conti sono fatti per scherzo, troppi rappresentano una seria minaccia per la sicurezza online.

Il valore di una foto fasulla

Quando si pensa di immagini del profilo falsi, la tua mente molto probabilmente va a siti di incontri. Lo stigma di linea incontri ha da tempo sbiadito, ma l ” associazione tra foto false e profili online rimane forte. Nel 2013, un sondaggio condotto da SeekingArrangement.com trovato che 10 per cento di linea incontri profili erano falsi. Incontri siti sono obiettivi comuni per i truffatori, in parte perché le persone che si uniscono siti romance-based sono alla ricerca di compagnia e sono più suscettibili di motivi emotivi. I truffatori lo sanno e lo usano a loro vantaggio.

Creare un profilo falso è abbastanza facile con il testo, ma l’immagine giusta fa la differenza in credibilità. Uno studio informale condotto dal blogger John Millward nel 2012 ha scoperto che le donne attraenti sul sito di incontri OKCupid.com sono 500 volte più probabilità di ottenere messaggi rispetto alle donne che sono meno attraenti. Se un criminale informatico vuole spammare qualcuno per soldi, creerà un account con l’immagine più attraente che possa trovare, giocando sulla sensibilità estetica della vittima e sulla volontà di credere nei romanzi su Internet.

Ma le immagini del profilo falsi non si limitano a siti di incontri. Questi siti possono servire come un ambiente più naturale per trovare uomini e donne mozzafiato in pose picture-perfect, ma le immagini false sono anche sempre più comuni in altre strade, come LinkedIn, il sito di social networking che è specificamente orientata verso i professionisti. Come curriculum virtuale, LinkedIn consente agli utenti di pubblicare dettagli sulla storia del lavoro, istruzione, formazione speciale e altre informazioni al fine di attirare potenziali datori di lavoro e connettersi con i coetanei nello stesso settore. Il formato di accesso aperto del sito-chiunque abbia un account può visualizzare la maggior parte dei dettagli sugli altri utenti – invita gli spammer a pubblicare falsi contatti di lavoro, offerte di lavoro dubbie e immagini false del profilo. Alcune persone possono semplicemente postare immagini false che sono vicine al loro aspetto reale al fine di attirare veri lead di lavoro. Più probabilmente, truffatori utilizzano falsi profili LinkedIn per ingannare le persone in cerca di lavoro vulnerabili in separazione con numeri di carta di credito o altre informazioni personali.

Come le foto false influenzano la tua reputazione

Se i criminali informatici utilizzano colpi alla testa da siti di immagini stock per creare profili falsi, non c’è una vera minaccia per la persona dietro l’immagine. Dopo tutto, i modelli in genere firmano i loro diritti sulle immagini quando li vendono a siti di foto stock. Ma il problema qui è che più criminali informatici stanno usando foto reali, sollevate da siti come Facebook e Instagram, per perpetrare i loro schemi. Le foto reali portano più peso. Sono più preziosi perché la maggior parte delle persone può dire quando un’immagine sembra troppo bella per essere vera. Se sei vittima di furto di identità – e rubare le immagini personali di qualcuno è una forma di furto di identità – allora l’impatto può essere più sostanziale di quanto si possa pensare.

Per prima cosa, i datori di lavoro di oggi spesso si rivolgono a Internet quando valutano potenziali assunzioni. Diciamo che hai ottenuto un nuovo grande lavoro, e durante il processo di onboarding, si riceve una chiamata dal team HR con domande su alcuni post di social media dubbie che hanno scoperto durante la loro indagine pre-noleggio. Come si è visto, un cappellaio nero nelle Filippine ha utilizzato la tua foto su tutti i suoi profili online. Hai tre diversi account di social networking con nomi univoci, occupazioni e intenzioni. Non solo si dovrà guadare attraverso il processo scoraggiante di ottenere la vostra identità indietro da questo spammer mezzo mondo di distanza, ma avrete anche un sacco di spiegare a che fare con il tuo nuovo capo.

In uno scenario più comune e inquietante, i criminali informatici potrebbero rubare le tue foto per un sito di incontri online per una serie di motivi diversi, tra cui la vendetta, l’attività criminale o persino la noia. Scrittore freelance Amy McCarthy pubblicato la sua esperienza con un profilo falso che qualcuno aveva creato per lei su OkCupid.com, un sito che non aveva mai nemmeno usato. Il profilo ha detto bugie palesi e fatto McCarthy fuori di essere un solitario, donna disperata in cerca di amore. Non ha mai scoperto chi ha creato l “account, ma la sua storia è un esempio di innumerevoli altri in cui l” immagine del profilo della vittima viene utilizzato senza il permesso di promuovere endgame di uno sconosciuto.

Condurre una ricerca di immagini inversa

Ci sono un paio di diversi tipi di foto false online, e sono tutti utilizzati per scopi diversi. Burloni e criminali informatici allo stesso modo potrebbero utilizzare immagini reali rubati o foto per creare on-line incontri profili. I siti di notizie sensazionalisti potrebbero usare un’immagine rubata per promuovere un titolo falso. E se stai navigando attraverso il tuo feed di social networking e imbatti in una foto del tuo amico – o anche di te stesso – sul profilo di uno sconosciuto, allora si può avere a che fare con un particolare tipo di furto di identità. Non importa il motivo, ci sono modi per dire se la foto che stai guardando è una foto legittima. Puoi anche scoprire da dove viene se è falso.

Il modo migliore per capire se un’immagine è autentica è eseguirla attraverso un sito di ricerca di immagini inversa. Ci sono diversi disponibili, tra cui Google Immagini e TinEye. Per utilizzare un servizio come Google Immagini, effettuare le seguenti operazioni:

  • • Visita images.google.com.
  • • Sulla barra di ricerca, vedrai un’icona della fotocamera. Fare clic su questa icona.
  • • Se hai in mente una foto, come quella che hai visto su Instagram e il sospetto è falso, scegli l’opzione per inserire un URL. Dovrai inserire l’intero URL in questo campo, quindi copia e incolla il link nella sua interezza.
  • • Se sei solo curioso di sapere se le tue foto vengono visualizzate online senza autorizzazione, utilizza l’opzione” carica immagine”.
  • • Una volta inserito il link o caricato l’immagine, premi “Cerca.”

TinEye.com funziona allo stesso modo. Le ricerche di immagini inverse genereranno un elenco di tutti i luoghi in cui una foto appare online. Si può essere sorpresi da ciò che viene in su. Una volta che qualcosa è pubblicato online, non va mai davvero via. Potresti scavare vecchi commenti che potresti aver lasciato su un blog, oppure potresti scoprire falsi profili di social media che non hai mai creato. Se vuoi ricercare ulteriormente immagini false, ci sono altri metodi più approfonditi per individuare foto fasulle.

Modi per salvaguardare le immagini online

In un’epoca di accesso aperto, il fatto è che se pubblichi immagini online, potrebbero cadere nelle mani sbagliate. Ma a corto di evitare i social media e vivere una vita scollegata, ci sono modi per ridurre il rischio di esposizione mentre si occupano di problemi mentre accadono. Ecco alcuni suggerimenti per prevenire e gestire le foto false:

  • Adjust Regolare le impostazioni di privacy. Qualunque siti si utilizza per connettersi con i tuoi amici e trovare contatti di lavoro, regolare le impostazioni di privacy su questi siti in modo che solo le persone che conosci possono vedere le informazioni complete. Su Facebook, per esempio, è possibile nascondere il tuo profilo del tutto al punto in cui nessuno può trovare il tuo profilo, anche se hanno il tuo nome. Non si può decidere di andare a questo estremo, ma mantenere le immagini nascoste è l’unico modo infallibile di tenerli al sicuro.
  • • Evitare di pubblicare alcune foto. Alcune immagini stanno per essere più prezioso per i criminali online. I singoli colpi alla testa, ad esempio, possono essere usati in modo intercambiabile in diverse situazioni. Le foto risqué possono anche essere manipolate senza il tuo consenso. Come regola generale, evitare di pubblicare qualsiasi foto che non si desidera visto-qualcuno, da qualche parte, sta andando a vedere le tue foto, e non si può sempre sapere chi è quella persona e cosa sta facendo con le immagini. Per le immagini del profilo, utilizzare foto di gruppo, immagini candide o scatti ricchi di azione che sono più difficili da inserire in scenari generici. I ladri saranno meno propensi a utilizzare l’immagine del profilo se ha troppe variabili allegate.
  • Say Dire ” no ” al cloud. L’archiviazione virtuale è una cosa bella, ma è anche pericolosa quando si tratta di informazioni personali. Utilizzare cloud storage per eseguire il backup dei documenti accademici e liste della spesa. Evita la sincronizzazione online per le tue foto personali a meno che tu non sia assolutamente sicuro delle sue caratteristiche di autenticità e sicurezza. Investire in un servizio a pagamento se si deve utilizzare il cloud storage. Siti a pagamento in genere prendono più precauzioni contro il furto. Mentre ci sei, disattiva i caricamenti automatici di foto su siti come Dropbox. Si dovrebbe sempre mantenere il controllo di ciò che va nel vostro spazio di archiviazione.per maggiori informazioni: Se si esegue una ricerca inversa di immagini e si vede qualcosa di sospetto, segnalarlo all’entità appropriata. Tutti i principali siti di social networking-Facebook, Twitter, Instagram e YouTube – hanno politiche e procedure di reporting ufficiali. Dovrai fornire la prova della tua identità, ma il sito dovrebbe prendere le misure appropriate per rimuovere l’immagine. Se la tua immagine viene visualizzata su un sito non di social media o non di social networking, contatta l’amministratore del sito o la pagina del servizio clienti per far sì che rimuovano l’immagine.

In alcuni stati, l’utilizzo di immagini false del profilo al fine di frodare altre persone o creare falsi account di social media è considerato un furto di identità, che è punibile dalla legge. Se qualcuno ruba le tue foto, contatta le autorità locali per segnalare la violazione. Le forze dell’ordine locali potrebbero non essere in grado di risolvere direttamente il problema, ma avere un rapporto in archivio può essere d’aiuto se si intraprende un’azione legale. Come vittima di furto di identità, si può anche avere il diritto di adottare alcune misure legali, in modo da parlare con un avvocato specializzato in furto di identità, violazione del copyright o leggi relative a Internet per saperne di più sui vostri diritti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.