Articles

Jorge Ramos: 1958 -: Giornalista, Autore

Nato a Città del Messico il 16 marzo 1958, Ramos amava l’atletica in gioventù e godeva di atletica leggera con una squadra messicana fino a quando un infortunio alla schiena ha concluso la sua partecipazione. Ancora competitivo, si rivolse al calcio e al tennis come hobby. Secondo un articolo su Mas, al liceo, Ramos ha riassunto i suoi obiettivi in un piano di vita completo di due frasi: “Ci sono uomini che lottano per un giorno e raggiungono un obiettivo; ci sono uomini che lottano per molti anni e sono molto coraggiosi; e poi ci sono uomini che lottano per tutta la vita e sono indispensabili. Desidero diventare uno di questi ultimi.”Quando tornò in Messico per una riunione del liceo del decimo anno, i suoi compagni di classe gli ricordarono quanto rapidamente adempì la profezia.

Ramos ha rinunciato alla sua terra natale all’età di 24 anni quando stava riportando notizie per Televisa, il più grande conglomerato mediatico del Messico. Quando gli editori hanno taggato la sua terza storia su una questione sociale per riscrivere secondo la politica della stazione, Ramos si è arrabbiato con la censura del Messico. Il faccia a faccia che seguì fu un momento decisivo nella sua carriera professionale. Per trovare la vera libertà di parola, ha venduto la sua chitarra e Volkswagen beetle ed emigrato da solo nella costa occidentale degli Stati Uniti nel 1983. Ramos si iscrisse alla University of California Los Angeles; si guadagnò la sua strada aspettando i tavoli e facendo il cambiamento in un ristorante.

Un anno dopo l’arrivo di Ramos in California, il magnate dei media Jaime Davila lo assunse per riportare la notizia al KMEX-Channel 14 di Los Angeles, una stazione affiliata del Network internazionale spagnolo (ora chiamato Univisión). Nel 1986 Ramos si era trasferito a Miami, in Florida, per consegnare le notizie del mattino e un segmento di intervista chiamato Mundo Latino (Latin World). In pochi mesi, ha avanzato per anchor evening news per Noticiero Univisión. La promozione lo ha reso uno dei più giovani ancore TV nazionale nella storia dei media americani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.