Articles

Non è colpa di Will Hunting la sua scena più famosa è la sua peggiore

A volte solo pochi minuti di un film possono costruire una casa permanente nella tua memoria. Scenic Routes è un lungometraggio dedicato all’esplorazione delle singole sequenze più notevoli del cinema: il sublime, l’esasperante, l’iconico, l’ineffabile.

Video recenti

Questo browser non supporta l’elemento video.

Come dicevo nei miei giorni di discussione:

RISOLTO: Che l’uso di un terapeuta, psichiatra, psicologo, o qualsiasi altra varietà di medico di salute mentale, concesso in licenza o senza licenza, come un personaggio importante in un film immaginario dovrebbe essere vietato dalla legge.

G/O Media può ottenere una commissione

Pubblicità

Quando il AVC ottone ed io sono stati calci in giro l’idea per questo articolo, la mia unica preoccupazione è che non mi permetterebbe alcuna opportunità per le operazioni di eviscerazione. Analizzando una scena brillante dopo l’altra, sarei in modalità lode permanente—più di una cheerleader che di un critico, temevo. Ridicolo, ovviamente. Due settimane fa, sono persino riuscito a trovare un po ‘ di colpa con una scena classica in Double Indemnity, uno dei miei film preferiti di tutti i tempi. Ma mi sono anche reso conto che non c’è nulla che mi impedisca di affrontare occasionalmente una scena che trovo assolutamente nociva, purché sia culturalmente significativa e non solo un caso di inettitudine run-of-the-mill. E il primo esempio che mi è venuto in mente è stata la sessione di terapia climatica di Good Will Hunting, che riesce a stipare più falsità eclatanti e dannose sulla natura del trauma persistente e sulla funzione della terapia personale in cinque minuti e quattro parole chiave. Dai un’occhiata, ma se hai mangiato nelle ultime due ore, assicurati di soffocare quel riflesso del vomito.

Anche nel menu di selezione della scena del DVD, questo assurdo tête-à-tête tra Will Hunting di Matt Damon e Sean Maguire di Robin Williams si intitola “It’s not your fault”, e quella frase ripetuta era tutto ciò che ricordavo davvero una dozzina di anni dopo, avendo visto il film solo una volta. È tanto stupido ora come lo era allora. Per prima cosa, anche se concediamo che Damon abbia avuto le sue difese metodicamente abbattute nel corso delle sessioni precedenti, è difficile comprare che il ragazzo che una volta si sedette con il sarcastico grido di rally “Facciamolo, sono pompato! Lasciamo che la guarigione abbia inizio!”si sgretolerebbe quasi immediatamente, senza mai chiamare Williams su un dispositivo retorico così palese. Anche qualcuno che non è combattivo per natura esiterebbe: “Amico, arrenditi. Non funzionera’.”Qui, Damon, che ha combattuto Williams per l’intero dannato film, va da “Sì, lo so” a “Non scopare con me” a singhiozzi giganteschi in meno di un minuto. E anche la breve fase intermedia, completa di spintoni arrabbiati, significa chiaramente “Non scherzare con le mie emozioni purulente”, non “Togliere le patetiche stronzate sub-Arthur Janov.”

Pubblicità

Anche se questo scambio era stato più credibile scritto e agito—e ho paura che Damon ottiene la colpa su entrambi i fronti—è ancora male distorce la pratica della terapia, di inviare il messaggio che un consigliere si suppone che la alimentano le risposte ai vostri problemi invece di creare un contesto in cui si è venuto a una sorta di significativo rivelazione sul proprio. E se non accetti immediatamente la risposta al tuo problema, questa scena ci dice, allora è il dovere dello strizzacervelli di stringerti le narici e infilarti la risposta in gola fino a quando non ingoi. Guardandolo di nuovo, ho finito per inventare una parodia in stile SNL in cui Williams avrebbe preso una mazza da baseball con IT’S NOT YOUR FAULT stencil su di esso e club Damon upside the head, poi forse strappargli la camicia e iniziare a tatuare la frase sul petto. Inoltre, nel mondo reale, le parole perdono potere con la ripetizione, almeno a breve termine. Quando il tuo amante dice” Ti amo “una o due volte, si svengono; 10 volte di fila, però, e la risposta sarà quasi certamente un profondamente sospetto” Va bene, guarda, cosa vuoi?”

Tuttavia, per quanto fasullo e fuorviante sia quel particolare momento, questa volta sono stato ancora più turbato dalla parte di cui mi ero completamente dimenticato: l’ammissione di Williams a Damon che anche lui era stato picchiato fisicamente regolarmente da un incubo paterno. I dettagli delle loro rispettive infanzie traumatiche praticamente credulità mendicante-abbiamo un ragazzino duro che provoca deliberatamente attacchi dal suo papà ubriaco per risparmiare il resto della sua famiglia, solo per essere inventati da un ragazzino ancora più duro che, regolarmente presentato con una scelta di armi (uh-huh), seleziona la chiave inglese ” perché fottilo.”Ciò che veramente rankles, però, è il suggerimento implicito della scena che Williams è stato finalmente in grado di arrivare a Damon a causa della loro brutta storia condivisa—come se, ad esempio, qualcuno avesse bisogno di essere stato violentato per essere un efficace consulente per lo stupro. Apparentemente, solo coloro che hanno sperimentato ogni sorta di inferno dovrebbero preoccuparsi di entrare nella professione, dal momento che i pazienti non risponderanno senza la prova che stanno parlando con un collega sopravvissuto. Sembra abbastanza salutare.

Pubblicità

Come per ribadire che questo è un grande muto di Hollywood nozione di come la psichiatria opere, il regista Gus Van Sant, che fu più o meno slumming qui, come suo ritorno aggressivo arty film come Elephant e Paranoid Park ha confermato—getta in un hokey Hollywood flashback, che ci mostra Damon media padre adottivo (credo) salendo le scale in rotta di qualche genio-un arresto della crescita della violenza. Non posso per la vita di me capire quale scopo queste due brevi immagini sono destinate a servire, né perché il secondo diventa improvvisamente caleidoscopico—quel fiorire gratuito sembra che Van Sant si annoi con primi piani e due colpi, francamente. Ma arriva ai suoi sensi commerciali in tempo per il grande traguardo, servendo il massimo in rent-a-hack si muove: il lento, significativo dolly indietro come Damon e Williams abbraccio e piangere. Difficile credere che l’uomo dietro questo colpo doloroso avrebbe portato Damon e il collega membro del cast GHW Casey Affleck nel deserto cinque anni dopo e li avrebbe seguiti in una marcia di zombi di sette minuti.

Per la cronaca, non odio la caccia alla Buona Volontà. A dire il vero mi piace. (Il mio grado AVC sarebbe un B -.) Quando il film si accontenta semplicemente di bighellonare con Damon e i suoi compagni, osservando, è una delizia – i momenti migliori sono solo tangenzialmente legati alla trama, e condividono un tono facile e rilassato in netto contrasto con la qualità tesa che permea tutto il resto. La timida storia d’amore di Damon con Minnie Driver (che ha avuto forse il più breve mandato It Girl su record: 1997 e fuori) rimane affascinante, “them apples” e tutto il resto. Ma le false partite di Damon / Williams – questo in particolare—lasciano un retrogusto rancido, soprattutto perché sembrano essere in gran parte responsabili della popolarità duratura del film. La verità è che gli strizzacervelli sono un argomento terribile per i film, anche nelle migliori circostanze. Come ogni mezzo narrativo, il cinema è intrinsecamente terapeutico; drammatizzare le sessioni di terapia equivale quindi a eseguire note di Scogliere espositive in una scansione in stile TV-news lungo la parte inferiore dello schermo. (“Will si sente insicuro qui, si scaglia contro Skylar per paura che lei possa abbandonarlo in futuro.”) Per favore, attenersi all’incidente e al comportamento e lasciare che quegli elementi rivelino il carattere. Dimmi meno di tua madre.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.