Articles

Piccoli gruppi

Tutti sono arrivati a casa tua per piccoli gruppi. Alcuni sono riuniti in cucina, alcuni nella tana, e altri appendere fuori nel soggiorno. La tua casa è viva di chiacchiere, le persone sono impegnate in una conversazione confortevole, le stanze sono piene di energia, ed è ovvio che tutti sono felici di essere lì.

Devi praticamente trascinare tutti nel soggiorno per iniziare il tempo di studio perché non vogliono staccarsi dalle loro conversazioni. Poi, come si avvia il tempo di studio, si nota una nuova dinamica—l’energia è andato. Le persone che erano così chiacchierone pochi istanti fa improvvisamente non hanno nulla da dire, e si dragare la strada attraverso il tempo di studio sensazione come se li avete annoiato fino alle lacrime.

Come si crea una discussione dinamica durante il tempo di studio del gruppo? Una delle chiavi è l’utilizzo di domande di discussione di qualità. Mentre la maggior parte dei leader di gruppo utilizza un curriculum guidato, hai ancora quei momenti in cui il curriculum non fornisce il meglio delle domande. Quindi, come facilitatore, è essenziale capire cosa rende una grande domanda di discussione.

Ci sono 5 tipi di domande che utilizzerai come facilitatore di gruppo.

Domande rompighiaccio

Domande rompighiaccio introducono l’argomento chiedendo informazioni sull’esperienza personale o sulle esperienze umane comuni. Aiutano a creare un’atmosfera rilassata e sono un modo semplice per le persone di impegnarsi nella discussione. I rompighiaccio consentono ai membri del gruppo di condividere qualcosa su se stessi a un livello sicuro.

Ad esempio:

  • Qual è stata la tua più grande paura infantile?
  • Qual è stato il regalo più unico che ti sia mai stato dato?
  • Qual è il tuo miglior ricordo di vacanza?

Domande di osservazione

Le domande di osservazione aiutano il membro del gruppo a identificare ciò che dice il testo biblico. Fare questo tipo di domanda di solito fa sì che il membro del gruppo guardi indietro al passaggio per scoprire la risposta. Quando faccio domande di osservazione, cerco la risposta “naso nel libro”. Spero che tutti guardino il testo per cercare la risposta.

Per esempio:

  • Com’era il pubblico di Gesù?
  • In che modo Paolo descrive i credenti in Colossesi in questo paragrafo?
  • Quali sono i verbi d’azione nei versi 4-7?

Domande di interpretazione

Lo scopo di una domanda di interpretazione è scoprire cosa significa il testo. Mentre ogni passaggio ha molte applicazioni, ha solo una interpretazione. Le domande di interpretazione inducono il gruppo a lottare con il significato di un verso o di un passaggio.

Per esempio:

  • Perché pensi che Gesù abbia detto all’uomo guarito di “mostrare ma non dire?”
  • Cosa pensi che l’autore intenda come punto principale di questo passaggio?
  • Cosa significa quando Pietro scrive: “siate santi come Dio è santo?”

Domande applicative

Domande applicative aiutano i membri del gruppo a vedere come possono agire in base al principio che hanno scoperto nel passaggio. Le buone domande di applicazione aiuteranno le persone a pensare, cosa dovrei fare al riguardo?

Ad esempio:

  • Quale delle virtù di questo passaggio hai bisogno di lavorare di più? Perché?
  • Qual è una cosa specifica che puoi fare questa settimana per mostrare l’amore di Cristo agli altri?
  • Qual è il prossimo passo che devi fare per rafforzare l’unità nella tua famiglia?

Domande di follow-Up

Queste sono domande spontanee utilizzate dal facilitatore per ottenere chiarimenti, amplificazione o illustrazione della risposta di un membro del gruppo.

Per esempio:

  • “Sue, questa è una grande risposta. Ci può fare un esempio di ciò di cui sta parlando?”
  • ” Questa è una grande intuizione, Bob. Quali sono alcuni modi pratici in cui possiamo applicarlo alla nostra vita?”
  • ” È interessante. Spiegami cosa intendi.”

Conoscere e utilizzare i cinque tipi di domande ti aiuterà a mettere insieme uno studio equilibrato che produrrà una discussione dinamica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.