Articles

Pita: The Flatbread of the Middle East

Pita: A Flatbread Known by Many Names

Il pane è stato indicato come il personale della vita, perché il pane è stato visto come una necessità vivificante nelle culture di tutto il mondo. È un punto fermo della vita, ed è così common comune. Non c’è da meravigliarsi se Gesù (che è nato a Betlemme, che significa casa del pane) ci ha lasciato la sua presenza eucaristica – il memoriale permanente della sua sofferenza, morte e risurrezione – nella forma umile e comune di pane e vino.

La regione del Medio Oriente è composta da diversi paesi, diversi popoli e diverse religioni e culture. La loro cucina, tuttavia, è sorprendentemente simile, nonostante la grande differenza nella religione. La regione ospita cristiani, ebrei e musulmani, e il pane è comune a tutti loro. In realtà, per tutte e tre le religioni, il pane è considerato santo, un dono di Dio.

Ciò che sappiamo negli Stati Uniti come Pita è conosciuto con altri nomi in tutto il Medio Oriente. In effetti, Pita è un nome greco. È anche conosciuto negli Stati Uniti come pane arabo o pane siriano. Il nome di questo pane in arabo è Khubz.

Ci sono molti diversi tipi di pane “pita” in Medio Oriente. Alcuni sono spessi e alcuni sono sottili. Alcuni formano una tasca all’interno quando sono cotti (il che li rende ideali per i panini), e altri no. Alcuni sono conditi con erbe e spezie, altri no. Ma una qualche forma di focaccia è servita con quasi ogni pasto in Medio Oriente. Il pane è usato per sop up salse o salse (come Hummus), ma è anche usato come un utensile da mangiare per raccogliere carne, riso o verdure. Alcune insalate hanno anche una focaccia come uno degli ingredienti principali, come la famosa insalata Fattoush.

La seguente citazione della scrittrice e storica di libri di cucina Claudia Roden potrebbe darti un’idea del perché i popoli del Medio Oriente hanno tanta riverenza per il pane. La citazione proviene da pagina 394 del suo libro di cucina The New Book of Middle Eastern Food:

“Il sentimento religioso e superstizioso attaccato al pane è più forte in alcuni paesi che in altri. Per alcuni è, più di ogni altro cibo, un dono diretto di Dio. Un’invocazione a Dio viene mormorata prima di impastare la pasta, un’altra prima di metterla nel forno. Un uomo affamato bacerà un pezzo di pane dato a lui come elemosina. Un pezzo di pane trovato steso a terra viene immediatamente raccolto, baciato e posto rispettosamente su un muro o un tavolo. In una conferenza gastronomica a Istanbul, ricorderò sempre lo sguardo dell’orrore sui volti dei turchi quando uno dei contributori stranieri mise un pezzo di pane sotto la gamba di un tavolo traballante per stabilizzarlo. Sono piombati tutti per recuperarlo.

“Il pane si mangia con ogni pasto e con ogni tipo di cibo. Viene usato al posto di una forchetta – le persone rompono un pezzo e lo raddoppiano per racchiudere e raccogliere un boccone – o per immergere in una salsa o insalata di panna, tenuta delicatamente tra il pollice e le prime due dita. Per strada, il pane tascabile viene tagliato a metà e la tasca è piena di cibi caldi e insalate. Il pane viene anche tostato e spezzato in pezzi e utilizzato come crostini o come base per vari piatti, come fatta, fattoush, e in zuppe e stufati. Alcune persone, tra cui mio padre, affermano di non poter assaporare veramente una salsa, o qualsiasi cosa in realtà, senza un pezzo di pane.”

Fai la Pita a casa: è facile& È meglio per te

È certamente vero che la pita è facilmente disponibile nei negozi di alimentari degli Stati Uniti. Ma voglio sfidarti a fare il tuo a casa la prossima volta che fai Hummus. È facile da fare, non richiede un enorme impegno di tempo, ed è più sano per te della pita acquistata in negozio, che è sempre piena di additivi e conservanti. Fatelo a casa, e lo stai facendo sano con pochi semplici ingredienti: farina, acqua, sale, lievito e zucchero.

Buon divertimento!

Pita: La Piadina del Medio Oriente

Autore: Jeff Young
la Cucina: Medio oriente, del Mediterraneo
tipo di Ricetta: Pane

Ingredienti
  • 3 tazze di scopo o di farina per pane (io preferisco usare King Arthur flour, ma si può usare quello che si vuole), avrete anche bisogno di farina extra per spolverare, etc.
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 2 cucchiaini di lievito istantaneo
  • 2 cucchiaini di sale kosher o sale marino
  • ½ cucchiaino di zucchero
  • 1 tazza di acqua, oltre a un po ‘ di più, se necessario.
Istruzioni
  1. In un mixer stand con un gancio di pasta (o un robot da cucina dotato di una pasta di lama) unire la farina, l’olio di oliva, lievito, sale e zucchero. Girare il mixer o il processore su medio-basso e aggiungere lentamente 1 tazza d’acqua. Stai davvero cercando l’impasto per formare una palla leggermente appiccicosa. Potrebbe essere necessario aggiungere un po ‘ più di acqua per rendere questo accada. Di solito, io uso circa 1 tazza più 1 a once di acqua prima che la pasta è il modo in cui voglio che sia.
  2. Ora è il momento di far lievitare l’impasto fino a raddoppiare le dimensioni, circa 1 o 2 ore. Puoi lasciare l’impasto nella ciotola (o nella ciotola del robot da cucina) o trasferirlo in una grande ciotola di vetro. Coprire la ciotola con un involucro di plastica o un asciugamano da cucina pulito e pesante. Lasciare la ciotola in un luogo privo di correnti d’aria per un’ora o due.
  3. Quando l’impasto è pronto, preriscaldare il forno a 400. Se si prevede di utilizzare un ACCIAIO DA FORNO o una pietra per pizza (o, in un pizzico, una pesante teglia), posizionarlo prima nel forno per consentire anche il preriscaldamento. Quindi, estrarre l’impasto su una superficie leggermente infarinata e tagliarlo in 6 pezzi uniformi. Modellare delicatamente ogni pezzo in una palla. Poi, uno alla volta, stendere ogni palla in un giro di circa ¼ pollice di spessore.
  4. Mettere ogni giro su una superficie leggermente infarinata e spolverare leggermente le cime dei giri con farina, quindi coprire con pellicola trasparente o un canovaccio da cucina e lasciare lievitare altri 20 minuti.
  5. Quando sei pronto per iniziare a cuocere la pita, inumidisci le mani con un po ‘ d’acqua e raccogli uno dei giri di pasta, accarezzando la farina in eccesso e inumidendo leggermente l’impasto. Quindi posizionare il tondo direttamente sull’ACCIAIO da FORNO, sulla pietra per pizza o sulla teglia. Ripetere il processo come spazio nel forno permette, quindi chiudere la porta del forno e cuocere per 4 minuti. Al segno di 4 minuti, capovolgere la pita e cuocere per altri 4 minuti. La pita dovrebbe quindi essere gonfia e ben rosolata. Togliere la pita dal forno con una buccia di pizza o una spatola grande. Se avete intenzione di mangiare subito, allora si consiglia di spazzolare leggermente con burro fuso. ma questo dipende da ciò che si sta andando a servire con. Se lo stai servendo con una salsa o un tuffo, come l’Hummus, non è necessario spazzolarlo con il burro.
  6. Ripetere il processo con i round rimanenti.
Note
Questa ricetta rende 6 pita pani.
Pita mantiene davvero bene. Può essere congelato in confezioni avvolte in un foglio di alluminio, quindi riscaldato nel forno quando si è pronti da mangiare.

3.2.2298

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.