Articles

Tomografia computerizzata di reni, ureteri e vescica (CT KUB)

  • Dal Dr. Damien Jonas Wilson, MDReviewed dal Dr. Liji Thomas, MD

    Una tomografia computerizzata (CT) scansione dei reni, ureteri e vescica (KUB) è indicato come un CT KUB.

    Lo scopo della scansione è quello di ottenere immagini da diversi angoli del sistema urinario e delle strutture circostanti, che comprende l’area dai poli superiori dei reni fino alla sinfisi pubica.

    Queste immagini vengono acquisite in sezioni o sezioni, da qui la terminologia ‘tomografia’.

    Vengono quindi elaborati attraverso un computer per produrre immagini tridimensionali in serie verticale che fornisce dati importanti e voluminosi come mezzo per identificare le patologie nell’area esaminata.

    Indicazioni

    Il dolore addominale acuto non diagnosticato senza una chiara eziologia e accompagnato da sintomi come nausea, vomito, diarrea e / o problemi con il passaggio delle urine, è l’indicazione primaria per un CT KUB. Molte condizioni possono essere associate a segni e sintomi in questa regione.

    Questi includono, ma non sono limitati a, blocco intestinale, calcoli biliari o della vescica urinaria, neoplasie maligne e complicanze di infiammazione e/ o infezione.

    Ove applicabile, un mezzo di contrasto può essere utilizzato per ottenere un profilo dettagliato del sistema urinario per rilevare anomalie anatomiche.

    Cosa aspettarsi

    Prima di sottoporsi a una TAC KUB, il paziente potrebbe dover rimuovere alcuni capi di abbigliamento, accessori, gioielli e metalli, poiché questi sono spesso radio-opachi e possono interferire con il processo e la qualità dei risultati.

    Eventuali farmaci assunti nei giorni precedenti devono essere comunicati al radiologo per assicurarsi che non siano controindicati per la procedura. Inoltre, la possibilità di una gravidanza deve essere esclusa per evitare di esporre inutilmente il bambino in via di sviluppo agli effetti teratogeni delle radiazioni.

    Il paziente viene inserito nello scanner CT in posizione supina o prona e deve rimanere fermo durante la procedura. C’è un vantaggio nella posizione prona, perché consente una migliore valutazione dei calcoli urinari alla giunzione vescico-ureterale. Le viste CT KUB sono indolori, ma durano un po ‘ più a lungo rispetto alle radiografie KUB convenzionali.

    Tuttavia, sono ancora veloci e la tecnologia è facilmente accessibile, fornendo dati che consentono l’identificazione di patologie genitourinarie e intestinali. I risultati sono esaminati da un radiologo, che poi crea un rapporto dei risultati e lo invia al medico che si occupa del trattamento del paziente.

    Rischi

    L’esposizione alle radiazioni ionizzanti è il principale fattore di rischio associato alla procedura CT KUB. Ciò può causare danni ai tessuti biologici e aumentare la propensione, anche se piccola, allo sviluppo del cancro in futuro.

    Questo rischio è cumulativo nel corso della propria vita ed è solo un piccolo prezzo da pagare per la gestione di condizioni acute che potrebbero essere pericolose per la vita e richiedono imaging urgente. In gravidanza, sono preferite le modalità di imaging alternative, ove possibile, come l’ecografia o la risonanza magnetica, che non espongono la donna incinta alle radiazioni ionizzanti.

    bibliografia

    • Tutti Radiografia Contenuto
    • KUB Radiografia
    • Radiografia Digitale
    • Radiografia Digitale versus Radiografia computerizzata

    Scritto da

    Dr. Damien Jonas Wilson

    Dr. Damiano Jonas Wilson è un medico da St. Martin nei Caraibi. Ha conseguito la laurea in medicina (MD) presso l’Ospedale universitario di Zagabria. La sua formazione in medicina generale e chirurgia completa la sua laurea in ingegneria biomolecolare (BASc.Ing.) da Utrecht, Paesi Bassi. Durante questa laurea, ha completato una tesi nel campo dell’oncologia presso la Harvard Medical School/ Massachusetts General Hospital. Dr. Wilson attualmente lavora nel Regno Unito come medico.

    Ultimo aggiornamento 27 febbraio 2019

    Citazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.