Articles

Un metodo per la over-espressione e down-regulation dei geni inducibili nelle specie modello emergenti che utilizzano Pogostick

Le specie modello non tradizionali necessitano di nuovi strumenti per la sperimentazione funzionale di geni, sia conservati che specifici del lignaggio. Questi strumenti dovrebbero consentire l’esplorazione della funzione genica, sia tramite knock-down di geni endogeni o tramite sovraespressione ed espressione ectopica di transgeni. Abbiamo costruito un nuovo vettore chiamato Pogostick che può essere usato per sovraesprimere o regolare i geni in organismi suscettibili di trasformazione della linea germinale dall’elemento trasponibile di piggyBac. Il vettore attualmente utilizza il promotore di shock termico Hsp70 di Drosophila melanogaster per guidare l’espressione del transgene e, come tale, avrà un’applicabilità immediata agli organismi in grado di interpretare correttamente questa sequenza promotor. Qui introduciamo le caratteristiche principali di Pogostick e come i geni candidati possono essere inseriti nel vettore per l’uso in esperimenti di sovra-espressione o down-regulation. Inoltre, testiamo anche Pogostick in due specie di insetti, D. melanogaster e il modello emergente butterfly Bicyclus anynana. Esprimiamo eccessivamente la proteina fluorescente DsRed durante le fasi larvali e pupali dello sviluppo di D. melanogaster e regoliamo DsRed in una linea che esprime costitutivamente questo gene negli occhi. Quindi testiamo la sovraespressione di Ultrabithorax (Ubx) in B. anynana e otteniamo sequenze che fiancheggiano gli inserimenti genomici Pogostick. Questo nuovo vettore consentirà alle specie modello emergenti di entrare nel campo della genetica funzionale con pochi ostacoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.